Eco di Bergamo - 2012 - Giugno

Mornico, protagonista il mondo contadino

Festa sull'aia, si viaggia nel tempo

Sarà come fare un viaggio indietro nel tempo per riscoprire i valori di una volta e per rivivere un passato andato perso ma mai dimenticato nell'immaginario collettivo di tutti i bergamaschi. Le tradizioni del mondo contadino e della vita rurale tornano ad avvolgere l'aia della cascina «castello» a Mornico al Serio dove dal 28 giugno all'8 luglio andrà in scena la Festa sull'Aia, manifestazione che dal 1981 rivisita e riscopre le tradizioni rurali e popolari bergamasche che da queste parti sono di casa, proprio come nel film «L'albero degli zoccoli» di E. Olmi.

Il viaggio come riflessione

Una festa all'insegna del divertimento ma anche del confronto tra due mondi, il passato e il presente, che saranno messi in mostra, nel vero senso della parola: «Il tema centrale per questa 32ª edizione è il viaggio, inteso nella sua accezione più ampia - spiega Daniella Chiodini, presidente dell'associazione culturale «Ol Castèl» che organizza la festa insieme alla Biblioteca comunale di Mornico e alle associazioni del territorio, quest'anno ancora più unite per devolvere una parte del ricavato a favore dei terremotati dell'Emilia Romagna -. Sarà un viaggio e un percorso nel tempo e nello spazio per ricordare i mezzi di trasporto di una volta, ma anche quelli del presente e del futuro. Verranno allestite sfilate di carrozze e cavalli, laboratori per ragazzi, mostre con pezzi d'epoca unici e di design, percorsi fotografici specifici e la possibilità di volare su una vera mongolfiera nella giornata conclusiva della festa».

Un po' di storia

Il viaggio come elemento centrale, quindi, sarà il filo conduttore di questa 32ª edizione della Festa sull'Aia: una festa nata nel 1981 dalla volontà di Angiola Gambarini, maestra del paese che organizzò le prime edizioni della manifestazione proprio per far rivivere e presentare sull'aia alcuni aspetti del mondo contadino. Negli anni poi la festa è cresciuta arricchendosi di vari spettacoli, bancarelle, mostre, zona ballo e ovviamente l'ottima cucina casereccia. E così davanti a un bicchiere di vino e a un piatto di casoncelli la Festa sull'Aia ogni anno si conferma un mix di festa popolare e proposta culturale, momento di incontro e divertimento: ad animare l'aia del castello tutte le sere ci saranno musica e voglia di ballare, dal liscio al revival, oltre a spettacoli di tutti i generi per bambini e adulti, dai burattini ai clown, dal teatro di strada al cabaret.

I bambini in cammino

E proprio i bambini saranno i protagonisti della «Caminàda 'n campagna», organizzata in collaborazione con il comitato genitori della scuola dell'infanzia e della primaria per promuovere il cammino. Sempre i piccoli residenti di Mornico aderenti al progetto «Piedibus » delle scuole esporranno le loro fotografie e altri documenti realizzati sul tema del viaggio inteso come cammino. Un cammino verso un futuro più responsabile e consapevole delle proprie origini. Per informazioni e dettagli sul programma: www.festasullaia.it.

(Eco di Bergamo, Inserto giugno 2012, a cura di SPM)

 

Info